• Decrease font size
  • Default font           size
  • Increase font size
Indice
Aiutiamoci con i colori
rosso
giallo/arancio
verde
blu/viola
bianco
conclusioni
Tutte le pagine

VERDE
Appartengono a tale gruppo gli agretti, gli asparagi, il basilico, la bieta, i broccoletti, i broccoli, il carciofo, il cavolo, la cicoria, le cime di rapa, l’indivia, il kiwi, la lattuga, il prezzemolo, la rughetta, gli spinaci, l’uva e la zucchina.
Anche il consumo di frutta e ortaggi del gruppo verde è associato a un minor rischio di sviluppare tumori e patologie cardiovascolari. Inoltre, alcune sostanze contenute in questi alimenti sono ritenute importanti per la trasmissione dell’impulso nervoso. «Tipico di questo gruppo di frutta e ortaggi è l’alto contenuto di due phytochemical con potente azione antiossidante: la clorofilla e i carotenoidi. Tali sostanze si sono dimostrate preventive in molti tipi di tumore e protettive contro le patologie coronariche». Il colore verde di questi ortaggi è dovuta alla clorofilla, molecola presente nelle parti verdi delle piante, che capta l’energia luminosa necessaria perché le piante possano svolgere la fotosintesi clorofilliana. Gli ortaggi verdi contengono magnesio, «un minerale molto importante perché partecipa al metabolismo dei carboidrati e delle proteine, regola la pressione dei vasi sanguigni e la trasmissione dell’impulso nervoso. Il magnesio, inoltre, stimola l’assorbimento del calcio, del fosforo, del sodio e del potassio, minerali di fondamentale importanza per il nostro organismo.
Negli alimenti verdi è presente anche un’elevata quantità di carotenoidi, particolari phytochemicals che sono responsabili della visione, delle sviluppo delle cellule epiteliali e difendono dall’invecchiamento. I vegetali a foglia verde costituiscono la miglior fonte di acido folico e folati, la cui azione è fondamentale nelle donne in gravidanza per la prevenzione del rischio di incompleta chiusura del canale vertebrale dei neonati. L’acido folico e i folati contribuiscono inoltre alla prevenzione dell’aterosclerosi. Il contenuto di vitamina C degli ortaggi e della frutta di questo colore è molto elevato, in particolare nei broccoli, nel prezzemolo, negli spinaci e nel kiwi. Il principale ruolo svolto da questa vitamina è quello antiossidante e di protezione contro i radicali liberi associati allo sviluppo di malattie cardiovascolari, neurologiche, tumori ed all’invecchiamento precoce. La vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro non eme, di più difficile assimilazione, contenuto nella frutta e nella verdura.



 
Tot. visite contenuti : 426716



I testi e le immagini pubblicati nel sito hanno finalita' puramente divulgativa o informativa.
Per qualsiasi problematica rivolgersi sempre al personale qualificato, nutrizionista e oncologo,
evitando qualsiasi iniziativa privata.

Il presente sito utilizza i cookies anche di terze parti per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Se selezioni "agree" acconsenti all'utilizzo dei cookies. Per saperne di più seleziona "Privacy Policy". We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk