• Decrease font size
  • Default font           size
  • Increase font size
creatività e medicina
Il progetto "Creatività e Medicina" nasce da una collaborazione tra AISCUP, medici oncologi e ricercatori, e l'artista Davide Cecilia.

L'obiettivo comune  è  realizzare attività di sostegno ai pazienti per migliorarne la qualità della vita e in ultima analisi la risposta alla terapia. Il 30 novembre 2011, presso la "Sala dell'oratorio" nell'Arciconfraternita di S.Caterina di Siena a Roma è stato presentato il programma "Terapia Artistica", specifico studio, partito presso l’ospedale IDI  di Roma, che si propone di misurare in maniera obiettiva e strumentale i livelli di stress ed ansia di pazienti partecipanti ad un corso di disegno e pittura appositamente strutturato per creare possibili condizioni di positività emotiva e comportamentale.
Gli studi in ambito psico-oncologico hanno prodotto molti dati sulla qualità della vita, sul disagio psicologico, sui bisogni “non farmacologici” dei pazienti, aumentando la consapevolezza della esistenza di tali bisogni spesso non corrisposti nel paziente oncologico, tra questi la gestione dello stress emotivo legato alla patologia (Schmid-Büchi et al. 2008).
L’arteterapia è stata usata nel campo della psico-oncologia per sostenere i meccanismi di adattamento allo stress attraverso tecniche creative e la sua efficacia è stata valutata in ambito oncologico (Geue et al, 2011; Götze et al, 2009; Oster et al, 2006) e in altre condizioni patologiche.
Credendo nella fondamentale importanza di riconoscere la necessità di attenzione anche verso i bisogni emotivi e non farmacologici dei pazienti oncologici, AISCUP si fa  promotore di "Creativita' e Medicina",  progetto che sostiene la ricerca in questo campo e che prevede la creazione di un centro specializzato nel quale ricerca medico-scientifica e discipline artistiche collaborino in forte sinergia.

"L'arte terapia antistress, vertice con i luminari"

da il Messaggero 18 Dicembre  2012

CONFERENZA  SUGLI SVILUPPI DEL PROGETTO DI TERAPIA ARTISTICA

 

AISCUP Onlus presenta il lavoro svolto nell’ambito dello studio pilota “Valutazione dell’impatto di una esperienza di terapia artistica sui livelli di stress, ansia e depressione in un gruppo di pazienti oncologici”.  E’ stato eseguito presso l’IDI-IRCCS di Roma, sono stati coinvolti 25 pazienti,   un team multidisciplinare arte terapeutico costituito da un artista e da medici, psicologi, fisioterapisti e ricercatori, per studiare i benefici ottenuti dalla frequenza di uno specifico corso di arti visive, appositamente organizzato per un gruppo di pazienti oncologiche.

Lo studio ha portato alla identificazione di una innovativa metodologia scientifica per lo sviluppo di terapie non tradizionali e di sostegno  e ha ottenuto un primo successo identificabile nel sicuro gradimento del corso da parte delle pazienti e in un quantificabile miglioramento della qualità della vita delle pazienti.

Interverranno alla serata il Prof. Alberto Asor Rosa, l’artista Davide Cecilia, il Dr. F Dragotto, il Dr. Antonio Facchiano, il Prof. Paolo Marchetti.

 foto1cem

Il tavolo dei relatori, da sinistra: A.Facchiano, D.Cecilia, A. Asor Rosa, P.Marchetti, F.Dragotto

 

foto2cem

Alle tastiere il giovane musicista Francesco Proietti

 

foto3

Davide Cecilia illustra gli aspetti creativi del progetto

da Le scienze , 19 Dicembre 2012

 

"Beneficenza, all'asta le opere dell'Art Therapy"

 

da Il Mesaggero del 12 Luglio 2012

 


"La creatività combatte i tumori"
All'Idi corsi di pittura in corsia

 

da  La repubblica, mercoledì 11 aprile 2012

 


“Per guarire servono anche terapie non tradizionali”

 

da La repubblica, mercoledì 11 aprile 2012

 


“Musica per il diario di Cecilia”

 

da Il Messaggero 29 marzo 2012

 


“Letteratura e musica, reading con Cecilia sulla gioia della vita”

 

da Il Messaggero 30 marzo 2012

 


“Presentazione del libro di Davide Cecilia" 140\90-Diario emotivo di un equilibrista"

 

da www.romacheap.it


Banner
Tot. visite contenuti : 265485



I testi e le immagini pubblicati nel sito hanno finalita' puramente divulgativa o informativa.
Per qualsiasi problematica rivolgersi sempre al personale qualificato, nutrizionista e oncologo,
evitando qualsiasi iniziativa privata.